NOVITA' EDITORIALI

Regala un libro e fai un'opera buona!

SOLO PER TE
Tanti racconti di cani e gatti comuni ma irripetibili

SOLO PER TE COPERTINA
ACQUISTA ON LINE

La Leggenda del Ponte ArcobalenoPONTE ARCOBALENO
....se il tuo amico ti ha lasciato, devi leggerlo!!!

Solo questa è' la leggenda originale

Acquista on line

DAL PROFONDO DEL CUORE

Storie di cani e gatti di casa

copertina DAL PROFONDO DEL CUORE
Acquista on line

PER NATALE COMPRA NEL MILANOMETROPOLI GICA CENTER!!!
logogicacenter

VUOI APRIRE ANCHE UN UN GICA CENTER? TE NE DIAMO LA POSSIBILITA' IN MODO COMPLETAMENTE GRATUITO?
CLICCA QUI

SEGNALAZIONI DI ALLEVATORI NON IDONEI E NON AFFIDABILI

Poichè è ora di passare dalle parole ai fatti, mettiamo a disposizione dei nostri lettori questo spazio per segnalare allevamenti non idonei, la segnalazione deve avere nome e cognome di chi la effettua e il contenuto sarà responsabilità individuale.

Precisiamo che non siamo tenuti ad effettuare alcun controllo sulle segnalazioni che arriveranno, chi le inoltra sarà responsabile di qualsiasi eventuale conseguenza derivi dalla loro pubblicazione.

Inviateci la vostra segnalazione segreteria@apr-italia.org

 

SEGNALAZIONI

Quello che vi sto per raccontare è un fatto che mi coinvolge in prima persona. Io sono una ragazza di 17 anni che spera che con questa segnalazione si possa fare qualcosa per questa orribile situazione. Dopo la recente morte del mio Golden Retriever,dopo 13 anni di buona vita,io e i miei genitori abbiamo deciso di acquistare un altro cane. I miei genitori cercando un buon allevamento di Golden trovarono il sito di questo allevamento http://www.cucciolitrento.it/ e interessati hanno chiamato. Il posto sembrava molto bello ed era considerato un allevamento amatoriale, che poi siamo venuti a sapere che dell'allevamento non hanno proprio nulla a che fare. Io e mio padre allora arriviamo a Roncegno Terme (TN)e ci fermiamo alle poste come ci aveva chiesto la allevatrice, dopodichè la chiamiamo,sempre sotto sua esplicita richiesta e ci dice di aspettare finchè non è lei stessa a richiamarci perché ci ha detto che doveva scendere un giardiniere e non si passava per la strada (e noi di giardinieri non ne abbiamo visti scendere nemmeno mezzi). Dopo che ci ha chiamato, siamo andati su per una strada in salita e poi siamo entrati nella proprietà, che a primo aspetto sembrava molto curata. Vediamo i due cuccioli rimasti dentro un box per bambini e io e mio padre ce ne siamo innamorati. Il prezzo era 650 euro a cucciolo.  Chiediamo che ci mostri i genitori e ci porta a vederli da lontano, indicandoli. Erano presenti due femmine e un maschio,cosa a cui io ho pensato,stranendomi dei pochi esemplari. Poi in altre gabbie erano presenti 3 Carlini e un Chihuahua e mio padre le chiede cosa ci fanno là, e lei risponde che sono in pensione perché fanno anche pensione per i cani. Pensando però, strano che tre carlini tutti assieme siano in pensione contemporaneamente, ma va be, altro particolare che lì per lì io e mio padre non abbiamo tenuto conto, vuoi per la tristezza della recente morte della nostra precedente cagna, sia per l’eccitazione di avere due cuccioli a casa. Ritorniamo dai cuccioli, ci da i libretti sanitari, ci ha spiegato cosa mangiano e poi io e mio padre abbiamo fatto il viaggio per tornare a casa con i due nuovi piccoli. Arrivati a casa all’inizio nessun problema, poi ci accorgiamo della differenza dei due cuccioli:uno era parecchio più grossetto dell’altro, ma sono cose che possono capitare dopotutto. Il giorno dopo li chiamiamo perché quello più piccolino faceva diarrea e per chiarire altre cose (loro si erano detti disponibilissimi nel sentirci al rientro e poi nel corso della vita del cane) e ci dicono di non andare dal veterinario perché rischierebbero stress. Io dopo aver cercato molto sulla diarrea del cane prego i miei genitori di andare dal veterinario, perché la diarrea nel cucciolo può provocare anche la morte. Andando dal veterinario si scopre che il cucciolo ha un virus (tramite l’esame delle feci) e che sono la META’ di quello che dovrebbero essere, ovvero: nel libretto sanitario che ci hanno dato DICEVANO che i cuccioli erano nati il 15 febbraio , quindi esattamente domani avrebbero dovuto fare 3 mesi e il loro peso (pesati ieri) era di 5 chili (all’inizio, dal veterinario quando avrebbero dovuto avere 2 mesi e 3 settimane pesavano uno 3.7 chili e l’altro 4.5, pochissimo insomma!). Con un insieme di cose abbiamo iniziato ad insospettirci e girovagando per il web abbiamo scoperto che prima l’allevamento si chiamava del Bakis e che non “allevano” solo Golden Retriever, ma bensì: Carlino, Chihuahua, Cooker, Maltese, Labrador, Bouledogue francese e Cavalier King. Ora vi allego anche dove ho trovato i loro annunci, e poi è facile trovare il sito (uguale a quello dei Golden) per le diverse razze.
Torre Aldo 
papa' di Martina

L'allevamento in questione, sollecitato da noi più volte per email a inviarci una replica, ha declinato l'invito senza addurre alcuna motivazione. E' sempre in tempo a farlo..

La redazione

home